Wall Street parte piatta. Ancora male i finanziari


LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

JP MorganJohnson & JohnsonAlcoaMicrosoft Corp.QualcommBank of AmericaAppleCrescita

Wall Street parte con il freno tirato: S&P 500 e Dow Jones Industrial Average, entrambi sui massimi in chiusura della precedente ottava, si muovono tra alti e bassi intorno alla parità, mentre il Nasdaq Composite consolida i suoi guadagni tra lo 0,20% e lo 0,30% avvicinandosi al suo di record storico, per poi tornare vicino allo zero a poco più di un’ora dall’inizio delle contrattazioni.

Wall Street parte con il freno tirato: S&P 500 e Dow Jones Industrial Average, entrambi sui massimi in chiusura della precedente ottava, si muovono tra alti e bassi intorno alla parità, mentre il Nasdaq Composite consolida i suoi guadagni tra lo 0,20% e lo 0,30% avvicinandosi al suo di record storico, per poi tornare vicino allo zero a poco più di un’ora dall’inizio delle contrattazioni. Degli undici sotto-indici dell’S&P 500 sette sono in positivo, quattro in negativo, con la migliore performance in arrivo ancora dai tecnologici e le peggiore dai finanziari, ancora non ripresisi dalle trimestrali negative di Jp Morgan Chase (il peggiore al Dow Jones, con una perdita di quasi l’1%) e Citigroup, quelle degli industriali. In settimana arriveranno i risultati trimestrali di big come Johnson & Johnson, Alcoa, Microsoft, Qualcomm (oltre ad altri bancari del calibro di Goldman Sachs. Morgan Stanley e Bank of…