Rimini, stroncato traffico internazionale di cuccioli dall’Ucraina / LE FOTO


Rimini, 23 settembre 2017 – Dopo mesi di investigazioni, il Nucleo di Polizia Giudiziaria delle Guardie Zoofile di ‘Fare Ambiente’ di Rimini ha stroncato un traffico internazionale di cuccioli intercettando sull’A 14 due veicoli provenienti uno dalla Polonia e l’altro dalla Calabria.

Il fermo delle auto, coadiuvato dalle pattuglie della Polizia Stradale di Rimini, ha permesso di bloccare 3 persone, una donna e due uomini ucraini sulle cui auto venivano rinvenuti 11 cuccioli tra chihuahua e volpini.

I due uomini a bordo del furgoncino si erano dileguati sull’A14 in direzione sud per poi essere intercettati dagli agenti.

Per incastrare i responsabili, gli agenti hanno fatto appostamenti per giorni anche affittando una stanza di un albergo riminese dove la donna era solita utilizzare come base per ricevere i cuccioli dall’Est e rivenderli in Italia in violazione di tutte le norme previste. Gli animali erano infatti di età molto più piccola rispetto a quella prevista dalla Legge per essere introdotti nel territorio nazionale e erano accompagnati da certificati illegittimi e non validi.

I due uomini e la donna sono stati denunciati per i gravi reati di contrabbando di animali, maltrattamento e falsità in certificazioni e ora rischiano fino a 4 anni di reclusione e migliaia di euro di multa.

Gli animali salvati sono stati affidati ad un veterinario per le prime cure del caso e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria saranno presto affidati…