MOVE! alla Fiera di Vicenza, tra fitness e sfide di genere


 

dots_slide_banner_move_2-png

 

Donne contro uomini. Sono l’argomento del momento, le sfide di genere, soprattutto in ambito sportivo grazie anche alla recente uscita del film “La battaglia dei sessi” dei coniugi Jonathan Dayton e Valerie Faris. Il film racconta l’incontro di tennis disputato il 20 settembre 1973 tra l’allora ventinovenne Billie Jean King (interpretata da Emma Stone) e l’ex campione Bobby Riggs (Steve Carell). La sfida, vista da oltre 90 milioni di spettatori, fu vinta dalla King, da sempre impegnata nella lotta per la parità dei montepremi. Una partita che, iniziata come una provocazione, ha poi avuto un impatto fondamentale nel dibattito sulla disparità salariale nel mondo del tennis che oggi, almeno nei tornei del Grande Slam, vede una parità di prize money tra uomini e donne.

Dal tennis alla scherma, dagli Stati Uniti all’Italia, una sfida di genere, meno nota, è emersa in occasione dell’inaugurazione di MOVE!, la nuova manifestazione di fitness e sport organizzata da Italian Exhibition Group alla Fiera di Vicenza. Tra gli ex atleti intervenuti al taglio del nastro, insieme a Matteo Marzotto, Vice Presidente Esecutivo IEG e Corrado Facco, Direttore Generale IEG, c’era anche Paolo Milanoli, ex spadista azzurro, medaglia d’oro nella gara a squadra alle Olimpiadi di Sydney 2000 e oro individuale ai Mondiali di Nimes 2001.

 

inaugurazione-move

 

Nel corso del convegno successivo al taglio del nastro, “Scherma. Uno sport per tutti”, Milanoli, sollecitato dal medico…