Incidente domestico: sessantunenne ucciso dalla lama del flessibile – Cronaca



Tragico incidente domestico martedì mattina intorno alle 11 in via Tito Speri 97 a Cappella di Scorzè.


Un veneziano, Franco Tosatto, di 61 anni mentre stava lavorando con il flessibile in casa, si è mortalmente ferito: la lama si è staccata all’improvviso dallo strumento e lo ha colpito violentemente, conficcandosi nel petto.


 L’uomo, da quanto è stato appurato, lavorava nella sua abitazione utilizzando una smerigliatrice che si era autoprodotto in casa, utilizzando un vecchio motore e applicando un disco da flessibile. Strumento che non aveva sistemi di protezione. Ad un certo punto il figlio, che lavorava nel vicino garage, ha sentito un colpo. Corre dal padre e lo trova a terra, privo di sensi. Chiama il Suem 118 e arrivano sul posto le ambulanze e girano il corpo. Solo allora si accorgono di una ferita al petto. Nel frattempo arrivano anche i carabinieri e all’inizio si cerca il disco, che non si trova, poi si scopre che era andato in mille pezzi e uno di questi, si era conficcato, purtroppo,

nel petto di Tosatto. Il medico del Suem che ha constatato ufficialmente la morte, suppone che il decesso sia dovuto ad una emorragia interna causata dal frammento di disco che si è conficcato nel petto. A spiegare cosa è accaduto sarà l’autopsia in programma per mercoledì.