Bologna, ossessione sessuale per la psicologa, arrestato – Cronaca


Bologna, 18 settembre 2017 – Ha tempestato di centinaia tra telefonate, messaggi ed email sua psicologa per 5 anni e alla fine è finito ai domiciliari. E’ la brutta avventura capitata a una giovane professionista, residente a Bologna, che aveva avuto l’uomo, per un brevissimo lasso di tempo, come suo paziente. Le poche sedute effettuate, quasi immediatamente sospese dalla terapeuta a causa dell’atteggiamento dell’uomo, sono comunque risultate sufficienti a generare una vera e propria ossessione sessuale nei suoi confronti.

Lo stalker è un italiano di 40 anni ed è finito agli arresti grazie alle indagini condotte dal compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Emilia Romagna. Ha iniziato a perseguitarla con telefonate e messaggi inviati ad ogni ora, quotidianamente, chiedendo con morbosa insistenza di poterla rincontrare e continuare con lei la terapia. Per “aggirare” i filtri e gli strumenti informatici che la donna aveva attivato per proteggere le proprie caselle di posta elettronica e le proprie utenze, l’uomo ha continuato a creare ed attivare sempre nuovi account, arrivando anche ad inoltrare mail, massivamente, ai familiari, ai conoscenti e ai colleghi della vittima.

Durante le sedute, all’insaputa della psicologa, aveva anche registrato i colloqui, che poi aveva continuato a riascoltare, citandone più volte il contenuto nelle missive inviate alla sua vittima. Lo stalker, nelle sue esternazioni, faceva invariabilmente…