Basta cartelle per debiti bassi ed vantaggi ai contribuenti


Un primo passo sostanziale per la riforma della riscossione dei debiti [VIDEO], dei ruoli e delle cartelle esattoriali è stato fatto con l’ultima Legge di Bilancio, quella in vigore dal 1° gennaio 2017. Con il collegato alla manovra finanziaria, cioè il Decreto Fiscale, s stabilì la chiusura di #Equitalia e l’avvio della rottamazione delle cartelle. I compiti di riscossione passarono da Equitalia ad #agenzia delle entrate Riscossione, un nuovo Ente interno al #fisco con maggiori poteri di ispezione rispetto al precedente. Adesso, un nuovo DDL cerca di completare quella che a tutti gli effetti è una rivoluzione del modo della riscossione e probabilmente, i contribuenti ne potranno trarre vantaggio.

Un Concessionario con pieni poteri

Il passaggio da Equitalia ad Agenzia delle Entrate Riscossione è stato accompagnato da polemiche e notizie allarmanti per i contribuenti. Tra conferme e smentite, sembrava che il nuovo Ente andasse a rappresentare un mostro ancora peggiore del tanto odiato Equitalia. Un dato di fatto è che effettivamente il nuovo Ente ha maggiori poteri del precedente perché ha pieno accesso alla banca dati dell’anagrafe tributaria, prima appannaggio solo dell’Agenzia delle Entrate e solo per questioni di controllo. Dal Governo hanno subito ribadito che ipotetiche accelerazioni nelle operazioni di riscossione [VIDEO], rischio avanzato da qualcuno, sono notizie false, perché…