Volley, qualificazioni mondiali donne: buona la prima per l’Italia di Mazzanti


KORTRIJK (Belgio) – Buona la prima. Inizia con una vittoria per 3-0 sulla Bosnia Erzegovina l’avventura delle azzurre di Davide Mazzanti nel torneo di qualificazione mondiale. Un successo conquistato in scioltezza con una formazione di basso livello che oltre l’entusiasmo ha saputo mettere in campo ben poco. La vittoria porta la firma delle due centrali Folie e Chirichella, letteralmente imprendibili in attacco per Begic e compagne, implacabili a muro: la prima ha chiuso con 9/10 in attacco e 6 “block”, la capitana con 6/7 e 4 muri.

Mazzanti ha riproposto la stessa formazione che aveva affrontato l’Olanda nelle due amichevoli della scorsa settimama, con l’eccezione di Chirichella mandata in campo al posto di Bonifacio per formare la coppia di centrali con Folie. Confermate Malinov in regia, Egonu sulla sua diagonale, Lucia e Caterina Bosetti di banda. E naturalmente De Gennaro nel ruolo di libero. Nel corso della gara utilizzato un solo altro elemento: Sara Loda entrata al servizio in tutti e tre i parziali. Detto della buonissima prova di Folie e Chirichella, Malinov ha gestito con equilibrio le sue attaccanti, trovando poche risposte da Egonu, che ha riscattato i soli 5 punti messi a segno in fase offensiva con altrettanti servizi-punto. Le due Bosetti hanno fatto la loro parte in ricezione e difesa, ma anche in attacco. Primo set senza storia con le azzurre che si sono espresse in scioltezza, senza forzare il ritmo ed hanno chiuso con un eloquente 25-12. Malinov ha…