Nicky Hayden: familiari acconsentono all’espianto degli organi – Moto


Rispettando la volontà dello stesso pilota, i familiari di Nicky Hayden hanno acconsentito all’espianto degli organi per la donazione. Una volta restituita la salma partiranno per gli Stati Uniti. In queste ore stanno ultimando le pratiche per il rimpatrio, per il quale non è stata ancora fissata una data. Il desiderio dei familiari è di rientrare al più presto. La camera ardente non verrà allestita. Intanto prosegue l’indagine sull’incidente costato la vita al pilota. La procura ha conferito l’incarico ai consulenti che dovranno fare una perizia.

E’ shock nel mondo delle due ruote: Nicky Hayden non ce l’ha fatta. E il mondo dello sport piange un altro campione di motociclismo. Il pilota nordamericano è morto all’ospedale Bufalini di Cesena, dopo l’incidente in cui è rimasto coinvolto mentre si stava allenando in bicicletta nel Riminese.

Da mercoledì, Kentucky Kid – così come era soprannominato Hayden – era ricoverato in rianimazione per un gravissimo politrauma e una vasta lesione cerebrale. Accanto al campione si trovano la madre Rose e il fratello Tommy, giunti dagli Usa, la fidanzata Jackie, al suo fianco fin dal ricovero e membri del team Red Bull Honda con cui Hayden corre nel Mondiale Superbike.

La sua ultima vittoria a Sepang (video da Twitter)

Nicky Hayden, campione del mondo di…